10 passi per farti un'opinione sui migranti PRIMA di opinare su Facebook


1. Chiudi Facebook
2. Lavati le ascelle e vestiti caldo e comodo
3. Lavati i denti e metti lo spazzolino in uno zainetto
4. Sali sulla tua macchina e metti in moto; imposta il navigatore su "Roverino Ventimiglia" (se non hai una macchina, cerca BlaBla car o treno. Qualcuno ce la fa anche a piedi...)
5. Guida senza distrarti, specialmente entrando in Ventimiglia (nelle ultime settimane non poche persone sono state investite sull'autostrada lì)
6. Lascia la macchina nel posteggio di fronte alla chiesa di Sant'Antonio
7. Avvicinati alla cancellata che sta a destra della chiesa e chiedi cortesemente di aprirti
8. Entra e dirigiti nella stanza attigua alla cucina 
9. Conosci i volontari: i loro nomi, le loro storie, i loro sguardi
10. Guardati attorno: probabilmente qualche bambino ti salirà in braccio con una foga che il tuo pregiudizio non potrà placcare. Qualcun altro ti mostrerà con un disegno quel che non riesce a dirti nella tua lingua, e una signora sull'uscio sorriderà guardando il suo bambino farti i dispettini o addormentarsi in braccio a te.

Compiute tutte queste azioni in sequenza esatta, le opzioni sono due:

A. Aprirai Facebook per scrivere le stesse cazzate che scrive l'80% degli italiani su furti e stupri e apocalissi xenofobe, nel qual caso ti consiglio di prendere un coltellino di ceramica e privarti di tutti i sensi (cavati gli occhi, mutilati le orecchie e le mani, tagliati la lingua), perché evidentemente non solo non ti servono ma danneggiano chi ti sta intorno

B. Scoprirai finalmente chi sono i migranti, e il tuo cuore si appassionerà alle loro storie e al loro destino e non potrai far altro che pensarci in continuazione col cuore e la mente che esplodono alla ricerca di soluzioni. Prolungare quegli abbracci diventerà letteralmente un tuo sogno notturno, ti ammalerai di amor di umanità e ti crolleranno tutte le certezze e ambizioni, e quando ti verrà la febbre e la tremarella, quello sarà il momento di rimboccarti le maniche e unirti a una delle tante associazioni che in Italia tentano un'utopia con forza di titani: quella dell'integrazione AFFETTIVA prima che economica.

Welcome to  the jungle
Margherita

Scrivi commento

Commenti: 7
  • #1

    Carlotta (giovedì, 27 ottobre 2016 09:07)

    ❤️

  • #2

    Stefania (giovedì, 27 ottobre 2016 13:02)

    Ecco. Non smettiamo di dirlo e di amarli. Ovunque siamo, ovunque li incontriamo.

  • #3

    Miriam (giovedì, 27 ottobre 2016 18:57)

    E mille volte ancora si sorriderà abbracciando un bambino

  • #4

    Warner Castillo (mercoledì, 01 febbraio 2017 16:35)


    Magnificent items from you, man. I've remember your stuff prior to and you're just too fantastic. I actually like what you have obtained right here, certainly like what you're saying and the way in which wherein you are saying it. You are making it enjoyable and you continue to take care of to keep it sensible. I can not wait to learn far more from you. This is actually a tremendous site.

  • #5

    Warner Castillo (giovedì, 02 febbraio 2017)


    We are a group of volunteers and starting a brand new scheme in our community. Your web site offered us with useful information to work on. You have performed an impressive job and our entire neighborhood will be thankful to you.

  • #6

    Loyd Timm (venerdì, 03 febbraio 2017 17:45)


    certainly like your website however you have to check the spelling on quite a few of your posts. A number of them are rife with spelling problems and I find it very troublesome to tell the truth nevertheless I will surely come back again.

  • #7

    Lavenia Aguinaga (venerdì, 03 febbraio 2017 20:36)


    I have read so many content about the blogger lovers except this piece of writing is truly a good piece of writing, keep it up.

Se sei un giovane musicista o se hai voglia di darci una mano con i nostri progetti contattaci!

Seguici anche su:

find us on facebook
Instagram
follow me on twitter



Commenti: 6
  • #6

    Paolo Tesbia (sabato, 03 giugno 2017 11:53)

    Invierò i documenti firmati.
    Sono un flautista del Liceo Cavour di Torino.
    Grazie
    Paolo Tesbia

  • #5

    antoly velasquez (martedì, 09 agosto 2016 17:37)

    reciba un saludo cordial, me llamo antoly Velasquez soy de venezuela, por motivos personales me voy de mi pais.. pertenezco al sistema de orquestas y coros de venezuela (fundamusical Simon bolivar) y queria tocar sus puertas para saber que oportunidades de empleo puedo obtener alla... soy contrabajista, director de orquesta, director de coros en todos los niveles, tallerista de cuerda y de vientos. tambien estoy capacitado para impartir clases de teoria y solfeo, lenguaje musical, historia de la musica etc.. aca me desempeño como director fundador del nucleo el Sombrero que tiene una matricula de mas de 2500 niños y jovenes, tengo mas de 15 años de experiencia en el sistema de orquestas y coros de venezuela... agradecido me despido...

  • #4

    Triverio. Gustavo Marcelo (martedì, 03 novembre 2015 16:04)

    Buon giorno,
    Ci siamo diretti verso l'appropriato:


    Il motivo per cui è di prendere contatto per trasmettere la nostra preoccupazione, noi siamo un comitato organizzatore per gli eventi culturali e sportivi, hanno sede nella città di Villa Carlos Paz, Córdoba - Argentina.
    Villa Carlos Paz, è considerata una delle principali destinazioni turistiche che il paese, per la bellezza dei suoi paesaggi insieme con la sua vasta gamma di infrastrutture e servizi, rende scelto per ospitare innumerevoli incontri, caratteristiche diverse.
    Il nostro scopo è quello di ospitare un incontro di bambini sudamericani e orchestre giovanili e sarebbe felice di avere un coordinamento e di partecipazione.

    Un attesa di una pronta risposta saluto molto atte.
    Triverio, Gustavo M.
    Comitato organizzatore
    Le riunioni del torneo e Sierras
    (054) 03541-15.574.095
    torneodelassierras.vcp@gmail.com

  • #3

    giuseppe pascale (venerdì, 14 agosto 2015 16:18)

    salve sono un ragazzo di anni 15 suono il violoncello e mi piacerebbe far parte della vostra orchestra e partecipare ai vostri progetti futuri.
    per contatti e mail:a-freda@libero.it

  • #2

    Mamma Laura (mercoledì, 18 marzo 2015 22:29)

    Splendido lavoro molti padrini, speriamo trovarne altri.

  • #1

    sabina pastamadre de Almafuerte (mercoledì, 14 gennaio 2015 22:02)

    carissime Carlotte e mim vi voglio molto bene. grazie per tutto quello che state facendo!

ci sostengono



collaborano con noi