Avere del caos dentro - Sara

Un giorno ero in aeroporto, tornavo dalle vacanze.

Mi piacciono gli aeroporti, mi trasmettono una piacevole sensazione di non-luogo, freddi e frenetici, molto umani.

Un libro mi ha chiamato, e ho iniziato a leggerlo, mentre quasi non mi accorgevo che qualcuno stesse suonando il pianoforte da qualche parte.

Non tanti conoscono Andre Dubus, scrittore di short-stories americano del secolo scorso ma meriterebbe più fortuna.

Quel suo libro era profondo, introspettivo e bellissimo, “I tempi non sono mai così bui”... che non ci si possa trovare un uomo buono, completo io la citazione. Verrebbe da chiedersi se ci sia un uomo buono in quel libro, forse no. 

Ma l’intervista all’autore presentata in fondo al libro è illuminante: i personaggi di Dubus cercano se stessi nella violenza, è paradossale, ma non sono persone malate. Sono umani, e come tali alcune volte compiono il male nonostante abbiano le migliori intenzioni, e in fondo a questo si intravede ciò che di più vero lo scrittore ha da dire sull’uomo come lo ha concepito.

Ma non volevo scrivere la presentazione di un libro.

Ma pensate, quanto caos, per vedere un barlume di luce nelle nostre vite.

Pensate a Canova, lo scultore. Le sue sculture sono l’esempio dell’equilibrio e della leggerezza, e non sembrano essere state scolpite nel marmo, ma forse tratte da esso con un tocco magico, un gesto simile a quello che Dante descrive quando dice “O divino Appollo […] sì come quando Marsia traesti della vagina delle membra sue”. Un paragone così cruento non è fuori luogo: la genesi delle opere di Canova sembra strana ai più. Lo scultore partiva da una bozza che lavorava, e su quelle di queste che sono state trovate, si vedono le scalpellate violente di un uomo tutt’altro che pacifico, ma la forma si raffinava via via, sublimando, così nacquero Amore e Psiche. 

Non preoccupatevi, non c’è nessun filo logico!

Questi sono i pensieri che mi sono venuti, riflettendo su un aforisma che ho letto tempo fa: “Bisogna avere del caos dentro, per partire una stella danzante” (Nietzsche). Ed è vero, c’è una traccia dorata nella nostra vita, tra tutte le involuzioni e i labirinti.

Non è bellissimo?

Scrivi commento

Commenti: 0

Se sei un giovane musicista o se hai voglia di darci una mano con i nostri progetti contattaci!

Seguici anche su:

find us on facebook
Instagram
follow me on twitter



Commenti: 7
  • #7

    alessandra (lunedì, 16 ottobre 2017 14:47)

    Vorrei informazioni sui vostri corsi propedeutici al canto e strumento

    Grazie

  • #6

    Paolo Tesbia (sabato, 03 giugno 2017 11:53)

    Invierò i documenti firmati.
    Sono un flautista del Liceo Cavour di Torino.
    Grazie
    Paolo Tesbia

  • #5

    antoly velasquez (martedì, 09 agosto 2016 17:37)

    reciba un saludo cordial, me llamo antoly Velasquez soy de venezuela, por motivos personales me voy de mi pais.. pertenezco al sistema de orquestas y coros de venezuela (fundamusical Simon bolivar) y queria tocar sus puertas para saber que oportunidades de empleo puedo obtener alla... soy contrabajista, director de orquesta, director de coros en todos los niveles, tallerista de cuerda y de vientos. tambien estoy capacitado para impartir clases de teoria y solfeo, lenguaje musical, historia de la musica etc.. aca me desempeño como director fundador del nucleo el Sombrero que tiene una matricula de mas de 2500 niños y jovenes, tengo mas de 15 años de experiencia en el sistema de orquestas y coros de venezuela... agradecido me despido...

  • #4

    Triverio. Gustavo Marcelo (martedì, 03 novembre 2015 16:04)

    Buon giorno,
    Ci siamo diretti verso l'appropriato:


    Il motivo per cui è di prendere contatto per trasmettere la nostra preoccupazione, noi siamo un comitato organizzatore per gli eventi culturali e sportivi, hanno sede nella città di Villa Carlos Paz, Córdoba - Argentina.
    Villa Carlos Paz, è considerata una delle principali destinazioni turistiche che il paese, per la bellezza dei suoi paesaggi insieme con la sua vasta gamma di infrastrutture e servizi, rende scelto per ospitare innumerevoli incontri, caratteristiche diverse.
    Il nostro scopo è quello di ospitare un incontro di bambini sudamericani e orchestre giovanili e sarebbe felice di avere un coordinamento e di partecipazione.

    Un attesa di una pronta risposta saluto molto atte.
    Triverio, Gustavo M.
    Comitato organizzatore
    Le riunioni del torneo e Sierras
    (054) 03541-15.574.095
    torneodelassierras.vcp@gmail.com

  • #3

    giuseppe pascale (venerdì, 14 agosto 2015 16:18)

    salve sono un ragazzo di anni 15 suono il violoncello e mi piacerebbe far parte della vostra orchestra e partecipare ai vostri progetti futuri.
    per contatti e mail:a-freda@libero.it

  • #2

    Mamma Laura (mercoledì, 18 marzo 2015 22:29)

    Splendido lavoro molti padrini, speriamo trovarne altri.

  • #1

    sabina pastamadre de Almafuerte (mercoledì, 14 gennaio 2015 22:02)

    carissime Carlotte e mim vi voglio molto bene. grazie per tutto quello che state facendo!

ci sostengono



collaborano con noi